Torta Crudista alle Bacche di Goji con Crema di Anacardi

IMG_5045
Share Button

La depressione da rientro in città si combatte con la dolcezza. E con la frutta secca, le bacche di goji e il profumo intenso della vaniglia.

Perché se è vero che l’estete ci regala tempo  e ci dona energia per i mesi futuri, è altrettanto vero che, a volte, tornare alla vita di tutti i giorni è dura. Durissima.

Allora facciamo mille nuovi progetti e ci arrabattiamo nelle ore frenetiche della giornata in cerca di qualcosa che ci aiuti a superare i momenti difficili.

La salvezza, come sempre, è a portata di mano e sta in un cucchiaino: prendilo senza indugi e affondalo nella torta più avvolgente, più morbida e più golosa che esista.

Sarai salva, almeno per un po’…

 

Grazie a TerraNuova.

 

 

 

 

 

Ingredienti

Base:

100 g d Bacche di Goji

200 g di Mandorle pelate

50 g di Pinoli

10 Datteri al naturale

2 Cucchiai di Sciroppo di Riso

1/2 bicchiere di Acqua

Crema:

150 g di Anacardi ammollati

3 Cucchiai di Olio di Cocco

Essenza di Vaniglia

1/2 Bicchiere di Acqua

 

Procedimento

Frullare insieme le bacche di Goji, le mandorle pelate e  i datteri. Aggiungere piano, piano l’acqua e lo sciroppo di riso. IMG_5028

Rivestire con la carta forno uno stampo a cerniera e formare la base della torta stendendo la pasta di frutta secca con le mani bagnate (questa pasta diventa più facile da lavorare se lasciata in frigo per un po’).

IMG_5054

Ammollare gli anacardi in una ciotola fino a coprirli completamente per almeno 4 o 5 ore (l’ideale sarebbe tutta la notte). Sgocciolare gli anacardi e frullare insieme all’olio di cocco, alla vaniglia e a mezzo bicchiere d’acqua fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea.

Far riposare in frigo per circa tre ore.

Stendere la crema di anacardi sulla base della torta e servire. Si mantiene in frigorifero.

IMG_5046

IMG_5049

 

Rispondi