Torta di Nocciole e Fondente all’Arancia

IMG_6039
Share Button

Dicembre è un mese bellissimo: in tutti gli angoli ci sono lucine, lustrini, musichine, alberelli, elfetti e cuoricini.

Babbi Natale di tutte le taglie spuntano fuori da ogni dove e tu, riflessa nelle vetrine scintillanti che cammini di corsa e sei vestita completamente di nero, ti senti fuori luogo come non mai.

Allora decidi di fare l’albero ma ti sei ovviamente scordata che l’anno scorso, in un momento di totale follia, lo hai cestinato perché troppo vecchio.

Corri a comprarlo e torni a casa dopo ore perché a dicembre tutti usano la macchina e tutti vanno nello stesso supermercato a comprare le stesse cose esattamente alla stessa ora.

Dopo aver portato in casa l’albero nuovo ed averlo montato decidi che il posto che gli è sempre stato riservato, quest’anno, non va più bene: sposti tutti i mobili, compreso il divano, e quando trovi la collocazione perfetta ti accorgi che non hai più posto per tutto il resto.         Ma non importa perché lo spirito natalizio (forse) inizia ad impossessarsi di te.

Metti le luci, appendi le decorazioni, ponderi con attenzione quale posto dare a cosa, quale angioletto mettere in risalto e quale invece lasciare nell’oblìo.

Ammiri in silenzio la tua opera e, finalmente soddisfatta, accendi le luci.

Inutile dire che non le hai provate prima di montare tutto l’ambaradan. Ti guardi intorno furtiva e ti senti sollevata all’idea di essere sola: riponi tutte le decorazioni nelle loro scatoline perché nessuno, entrando, si possa accorgere dell’errore. Tiri via le luci, le attacchi in ogni presa della casa e dopo essere certa che veramente siano rotte, decidi di scendere e comprarle.

Le trovi sotto casa ad un prezzo imbarazzante, ma le prendi lo stesso perché ormai è una questione di principio. Sali, le provi: funzionano. Riparti da capo.

Poi ti viene in mente che senza una torta profumata la tua casa non è abbastanza natalizia. Hai pochi ingredienti, come sempre, ma bastano: la casa ora profuma di arancia, di cioccolato fondente e di zucchero a velo.

Sei stanchissima ma soddisfatta: ora devi solo trovare il modo di far sparire il divano che è avanzato durante la ristrutturazione del soggiorno e soprattutto fare in modo che la tua famiglia non se ne accorga.

Dicembre è un mese bellissimo.

Ingredienti:

1 arancia non trattata

100 g di nocciole tostate e spellate

120 g di zucchero di canna grezzo

150 g di cioccolato fondente

4 cucchiai di fecola di patate

1 bustina di polvere lievitante

 

Procedimento:

Prima di tutto lavare molto bene l’arancia immergerla in un pentolino di acqua fredda, portare ad ebollizione e cuocere per 10 minuti circa. Una volta raffreddata, tagliarla in quattro pezzi e frullarla (anche la buccia).

Nel frattempo tritare bene le nocciole fino ad ottenere una cremina: azionare il frullatore alla massima velocità ed avere l’accortezza di spegnerlo ogni 30 secondi circa in modo che non si surriscaldi. Se necessario aggiungere uno o due cucchiai di acqua (le nocciole, come la maggior parte della frutta secca, quando vengono frullate per diversi minuti, rilasciano il loro olio formando una cremina. Se tritando, le nocciole, si attaccano ai bordi del frullatore, basterà aggiungere pochissima acqua e continuare a frullare).

IMG_6035

Fondere il cioccolato.

Unire tutti gli ingredienti in una ciotola: arancia frullata, nocciole tritate, cioccolato fuso, zucchero, fecola di patate e polvere lievitante. Se il composto risultasse troppo denso si può aggiungere un po’ di succo di arancia e aiutarsi con le fruste elettriche.

Ungere ed infarinare uno stampo a cerniera, infornare a 200 gradi per circa 25 minuti.

IMG_6038

Rispondi